Cascate di Triulintas: un’avventura da vivere in famiglia!

Cascate di Triulintas a Martis

Sono bastati pochissimi giorni d’estate che già sui social impazzano i commenti per il troppo caldo (ma si può!), quindi ho pensato di rimettere mano a questo post datato 2016 per portarvi, seppur virtualmente, in un luogo fresco e ombreggiato.
Che dite, potrebbe essere un’idea interessante per una prossima escursione? 😉

E allora continuate a leggere il post perché vi parlerò di una bella gita in un luogo immerso nella natura, location perfetta per tante avventure.
Siete pront* per venire con noi alle Cascate di Triulintas in Anglona? 🙂

Cascate di Triulintas, avventura formato famiglia! 

Le Cascate di Triulintas sono uno di quei luoghi che ti rimane nel cuore, soprattutto se si è bambini! 🙂

Il verde della vegetazione rigogliosa e il rumore dell’acqua la fanno da padrone.
Se poi si aggiungono le rovine del vecchio mulino, che durante le piene veniva abbandonato, si ha la ricetta perfetta per un’escursione avventurosa che piacerà sicuramente ai più piccoli (ma non solo).

Insomma è la destinazione perfetta per un’avventura in famiglia!
Quindi non potete non leggere questo post, in cui vi diciamo proprio tutto su questo bellissimo luogo! 🙂Cascate di Triulintas a Martis

Cascate di Triulintas: dove trovarle.

Le Cascate di Triulintas si trovano nelle immediate vicinanze del piccolo paese di Martis (SS), nella regione storica dell’Anglona.
Per arrivare alle cascate basta prendere la strada per Nulvi e seguire le indicazioni per il Mulino di Triulintas.
Lasciata la Provinciale, la strada diventa sterrata (siamo in piena campagna) e, dopo qualche centinaia di metri, è necessario parcheggiare la macchina e continuare a piedi.
Non dite che non vi abbiamo avvisato! 🙂

Cascate di Triulintas: un’avventura a misura di bambino.

Il tragitto per arrivare alle Cascate è già di per sé un’avventura che farà sentire i bambini dei veri esploratori. 🙂
Seguendo uno stretto percorso tra la vegetazione (bisogna superare ben due ponticelli) ci si addentra sempre di più nella gola sino ad arrivare alle Cascate di Triulintas.
Non ci si può sbagliare perché si viene guidati dal rumore dell’acqua che diviene sempre più forte.

Il percorso non è molto lungo ed è abbastanza agevole (in alcuni punti il fango lo rende scivoloso), ma scordatevi il passeggino.
Se avete bimbi piccoli munitevi del classico zainetto da trekking oppure siate consapevoli che lo dovrete tenere in braccio.

Una volta giunti alle Cascate di Triulintas ci si può riposare o in prossimità delle rovine del mulino o più in basso, proprio ai piedi delle Cascate dove l’acqua forma un piccolo lago naturale.
Vi consiglio di godere appieno della bellezza di questo sito naturalistico anche perché in Sardegna non è così facile poter ammirare delle cascate attive tutto l’anno.

Le Cascate di Triulintas hanno un salto di 15 metri, pienamente godibile dalle rive del laghetto, e sono circondate da una vegetazione alquanto rigogliosa formata da piante acquatiche, salici e olmi. Il tutto incorniciato dalle rocce rosse tipiche di questi luoghi.

Una volta ripreso fiato si può ritornare a Martis per concludere la giornata con la visita alle altre emergenze culturali presenti nel territorio.cascate di Triulintas a Martis

Cascate di Triulintas: informazioni pratiche.

Le cascate di Triulintas si trovano fuori dal centro abitato di Martis, sulla strada che conduce a Nulvi.
Arrivarci è abbastanza semplice perché il sito è segnalato (in realtà è segnalato il mulino).

Essendo una località completamente immersa nella natura, la strada per arrivarci è sterrata e non vi è un’area di sosta per le auto (figuriamo per i camper).
Vi consigliamo dunque di visitare questo sito in giorni feriali perché è più probabile che il flusso di visitatori sia ridotto al limite, limitando così i problemi di parcheggio e di movimento nella zona.

Consigliamo inoltre di andare alle cascate di Triulintas durante la bella stagione, perché le piogge potrebbero rendere la strada scarsamente agibile.
Vi ci vorrebbe un 4×4 per arrivare nelle sue vicinanze e sarebbe comunque un po’ ostico (soprattutto se si hanno bimbi piccoli) arrivare a piedi alle cascate.

Se siete curiosi di conoscere meglio il  territorio dell’Anglona potete cliccare qui e troverete tante informazioni e consigli.
Noi vi consigliamo di fare anche una capatina a Nulvi perché resterete sorpresi dai tesori che custodisce (fate un clic qui); oppure potete raggiungere Sedini e la sua bellissima (e originalissima) domus de janas (cliccate qua)

Adesso tocca a voi raccontarci se conoscevate questo luogo o consigliarci altri posti perfetti per un’escursione in famiglia!
E non dimenticatevi di seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Google +. 🙂

3 Commenti

  1. Pingback: Autunno in Sardegna: 5 buoni motivi per venire a trovarci! - bimboinspalla

  2. Pingback: Sardegna. Vi raccontiamo l'isola dei piccoli paesi! - bimboinspalla

  3. Pingback: Itinerario in Anglona: tra natura e cultura. - bimboinspalla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto la privacy policy.