Toscana itinerario
Italia,  Oltremare,  Toscana

Toscana: la nostra avventura con #seguimipapà18.

Mi fa sempre piacere parlare della Toscana; è la mia terra di adozione e a lei sono legati importanti ricordi.

Per questo motivo riprendo volentieri questo post, che è poi la sintesi e la prefazione ai tanti post in cui vi ho raccontato l’avventura toscana di #seguimipapà18 (se ancora non sapete di cosa si tratta, dovete assolutamente cliccare qui).

Quindi continuate a leggere qui, perché poi arriveranno tanti post che parleranno di borghi, terme, cibo, accoglienza, arte e archeologia.

Insomma parleranno di Toscana! 🙂

La tappa toscana di #seguimipapà18

Come ho già accennato, la Toscana ha per me il sapore dei ricordi: dolce e al contempo amaro.

A questa regione, in cui ho vissuto per ben 12 anni, sono particolarmente legata (tanto da sentirla un po’ la mia seconda casa), e mi piace tornarci con la mia famiglia per farle conoscere i luoghi che più amo e scovarne dei nuovi insieme.

Così è stato anche in occasione della terza edizione del nostro viaggio estivo.

La Toscana ci ha saputo sorprendere con tante destinazioni bellissime, inaspettate e poco conosciute.

Ci ha saputo regale bei momenti, condivisi in famiglia e che vi ho raccontato nei post relativi a ogni singola esperienza.

Perciò se siete curiosi di scoprire cosa abbiamo combinato in Toscana, continuate a leggere qua sotto! 😉

Toscana Monticchiello
Il borgo di Monticchiello.

A spasso per la Toscana con tutta la famiglia.

La Toscana è stata la prima e l’ultima regione che abbiamo visitato durante #seguimipapà18.
È qui che siamo sbarcati con le #navigialle, precisamente a Livorno, il 2 agosto ed è da qui che siamo ripartiti 24 giorni dopo (sempre sulle #navigialle).

Per quest’avventura estiva ho pensato di portare tutta la famiglia alla scoperta di luoghi noti e non noti, che in qualche modo mi hanno sempre incuriosito e potessero essere interessanti per ciascuno di noi.

Siamo così andati alla scoperta di borghi medievali (e come poteva essere altrimenti!), castelli, terme e luoghi dal particolare interesse naturalistico.

Lungo il nostro percorso abbiamo attraversato la Val d’Elsa, la Val d’Orcia e la Val di Chiana, abbiamo conosciuto persone straordinarie e gustato i sapori di questi territori.

Ovviamente ho dedicato un post a ciascuna di queste esperienze, perché tutte meritano di essere raccontate per benino.

In ognuno di questi post potrete trovare, oltre al racconto della nostra esperienza, anche le informazioni utili a pianificare il vostro itinerario.

Toscana itinerario Monticchiello
A spasso per Monticchiello.

Le nostre tappe toscane di #seguimipapà18.

Di seguito riporto tutte le tappe del tour in Toscana che abbiamo realizzato quest’estate.

Per comodità e per facilitare la vostra ricerca e navigazione sul blog, a ognuna ho collegato il relativo link.

Poi non dite che non vi voglio bene! 😉

  1. Monteriggioni, borgo medievale per eccellenza che amo in modo particolare e che, anche stavolta, non ha deluso le mie aspettative (per scoprirlo insieme a noi, leggete qui!
  2. Bagno Vignoni, piccolo e caratteristico borgo che non conoscevamo e che ci ha saputo regalare un’esperienza unica (ve la racconto qua).
  3. Monticchiello, bellissimo borgo della Val d’Orcia che ci ha colpito per i suoi scorci e il suo silenzio (scoprite di più cliccando qui).
  4. Sarteano, un centro storico molto interessante che ci ha sorpreso per la sua grande vivacità (per maggiori info cliccate qua).
  5. Firenze, toccata e fuga (anticipazione di un prossimo viaggio) in una serata di agosto.

Dormire e mangiare in Toscana secondo la nostra esperienza.

Ma la Toscana non è stata solo borghi, castelli e oasi naturalistiche.
Durante il nostro viaggio abbiamo conosciuto belle realtà, create da belle persone che si occupano di accoglienza e turismo.

Per quanto riguarda dove dormire in Toscana vi segnalo:

  • Hotel Casalta a Monteriggioni (che è anche un ottimo ristorante). Per maggiori info cliccare qui!
  • Hotel La Gustea a Sarteano (altre info cliccando qua).

Invece per quanto riguarda dove mangiare, il mio consiglio è:

  • Osteria “La Porta” a Monticchiello, un locale molto grazioso immerso nella bellezza della Val d’Orcia  (ne parlo in questo post, cliccate qui).
Toscana foto
Val d’Orcia.

Mi sembra di avervi anticipato e riassunto tutto!

Ovviamente se volete restare aggiornati, seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.

Alla prossima! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *