Cossoine, viaggio tra le sue case e i suoi murales.

Cossoine ci ha accolto con i colori dei suoi splendidi murales.
Protagonisti immobili di questo piccolo paese, i personaggi dipinti sui muri delle case del centro animano la vita di questa comunità.
Passeggiare per questo borgo significa fare la conoscenza di anziani, signore e bambini ritratti a svolgere le attività più comuni e quotidiane.
Significa partecipare alla maestosa processione del santo patrono, che si ripete immutata e statica ogni giorno, 365 giorni l’anno, che piova o ci sia il sole più cocente.

Michele ovviamente è stato subito attratto dai murales.
Come poteva essere altrimenti?
Penso lo abbia affascinato il realismo con cui sono realizzati e abbia faticato a comprendere che fossero frutto della creatività e bravura di un qualche artista.

murales Cossoine

Esempio di murales per le strade di Cossoine.

Ma Cossoine vanta un patrimonio culturale che va ben oltre i caratteristici murales e che vi vogliamo raccontare in questo post.
Perché sapete bene quanto ci piace scoprire nuovi piccoli paesi per poi raccontarveli! 🙂

Il paese di Cossoine.

Cossoine è un piccolo paese con meno di 1000 abitanti sito nella regione storica del Meilogu.
Si raggiunge facilmente perché ben segnalato e poco distante dallo svincolo della S.S. 131.
Una volta arrivati troverete facilmente parcheggio perché il traffico non ci è sembrato essere un problema per questo centro abitato. 😉

bimboinspalla a Cossoine.

Siamo stati a Cossoine una domenica di fine aprile.
Era una meravigliosa giornata di primavera che ci ha permesso di godere di tutto quello che questo paese ha da offrire.

I murales sono certamente la prima cosa che colpisce di questo luogo, ma ci metterete veramente poco per comprendere quanti tesori si nascondono tra le poche case di questo centro. 🙂

Ad esempio passeggiando per la via centrale troverete un “Museo Enogastronomico” (non ne avevamo mai visto uno), un luogo dove si cerca di tutelare, valorizzare e promuovere i sapori della tradizione locale.
Il museo è aperto solo in determinate occasioni ed è sede di eventi culturali volti alla diffusione della conoscenza del patrimonio enogastronomico (e non solo) tradizionale.

Sempre seguendo la via principale del paese si raggiunge la bella chiesa parrocchiale di Santa Chiara che conserva ancora evidenti tracce del gusto gotico catalano con cui è stata edificata, come il portale gigliato e il rosone che si apre in facciata.
Una volta all’interno fate attenzione alle sculture presenti in alcuni pilastri: uno (bellissimo) rappresenta il “ballo sardo”. 🙂
Proprio di fronte alla chiesa potrete visitare il piccolo, ma ricco, Museo Diocesano, allestito nella vecchia casa parrocchiale del XVIII secolo.

Ma sono i dintorni del paese a custodire i beni più preziosi del suo patrimonio culturale.
Le campagne di Cossoine sono infatti costellate di siti archeologici risalenti a varie epoche, dal neolitico all’epoca medievale.

Santa Maria Iscalas a Cossoine

Santa Maria Iscalas a Cossoine.

Su tutti troneggia la particolarissima chiesa di origine bizantina di Santa Maria Iscalas, immersa in un contesto paesaggistico molto bello e suggestivo.
Sarà stato l’azzurro del cielo di quella domenica, ma questa chiesa ci è sembrata bellissima e originalissima nelle forme e nella storia.
Michele si è divertito tantissimo a correre nel prato che circonda la piccola chiesa.
Un’area delimitata dove i bambini possono giocare in tutta tranquillità.

Cossoine Meilogu

L’ingresso ai giardini pubblici.

Ma se la struttura della chiesa incuriosisce per la sua particolare forma, è l’interno a custodire il tesoro più prezioso: un raro frammento di pitture medievali.
Ciò che rimane di un ciclo di affreschi molto più ampio e che in passato doveva decorare l’intera chiesa.
In gran parte illeggibile, si intuisce solo una piccola porzione raffigurante il “Battesimo di Cristo”.
Immaginate la mia gioia di storica dell’arte nell’ammirare questo piccolo, ma molto importante, esempio di arte sarda medievale. 🙂

Cossoine per i bambini e le famiglie.

Come ogni piccolo paese anche Cossoine è un luogo ideale per trascorrere un soggiorno dai ritmi lenti e vivere appieno la quotidianità di questa accogliente (molto) comunità.

I bambini potranno usufruire di molti spazi all’aperto dove poter giocare e divertirsi.

Al centro del paese, ad esempio, ci sono dei bellissimi giardini pubblici, molto ben curati!
Con tanto di parco giochi!

La “caccia ai murales” potrà essere un gioco divertente che coinvolgerà tutta la famiglia e vi aiuterà a scoprire storia e tradizioni di questo paese.

I siti culturali dell’agro susciteranno sicuramente la curiosità dei più grandi e tutti rimarranno affascinati dal paesaggio circostante.

Informazioni pratiche.

Purtroppo i siti di Cossoine non sono gestiti, quindi per poterli visitare in tutta tranquillità e trovarli anche aperti vi consigliamo di contattare direttamente il Comune.
Saranno ben lieti di accogliervi e farvi conoscere la loro realtà. 🙂

E voi avete visitato Cossoine o qualche altro piccolo paese?
Perché non ci raccontate la vostra esperienza o non ci suggerite una nuova destinazione? 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *